<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=483866363330218&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Dalla Smart City alla Happy City

by Skopia Team

L'ONU stima che entro il 2050 ben tre persone su quattro, a livello globale, vivranno in città. Il tema diventa quindi di importanza primaria per riflettere su come dovranno cambiare i nostri territori, quali servizi dovranno fornire, a quali necessità dovranno rispondere.

Perché, quindi è importante parlare di città?

  • Perché la maggior parte delle persone vive già oggi in città
  • Perché le città producono più gas climalteranti delle campagne
  • Perché le città subiranno maggiormente le conseguenze della crisi climatica
  • Perché l’invecchiamento della popolazione sarà una grossa criticità da affrontare
  • Perché la mobilità è e sarà un problema centrale per le nostre città
  • Perché le città consumano molta energia
  • Perché una città che funziona tiene in piedi tutto il territorio circostante
  • Perché le città sono centri nevralgici per l’educazione
  • Perché sono il luogo ideale per fare sperimentazioni per prepararci ai futuri
  • Perché le città del domani devono essere già pianificate oggi

Tanti parlano di smart cities come traguardo indispensabile da raggiungere per rendere le città maggiormente vivibili. Ma il nostro obiettivo è davvero questo? Perché non basta parlare di città smart? Siamo troppo concentrati a immaginare le nostre città piccole e grandi come laboratori di tecnologia, a riempirle di telecamere e sensori nella convinzione che basti questo ad aumentare il benessere dei loro abitanti.

Forse dovremmo pensare di più a città in cui le persone stiano bene, abbiano vite soddisfacenti, che siano città FELICI.

Il corso proposto da -skopìa in partnership con Ideeventure, mira proprio a questo: riconsiderare le nostre città da un punto di vista anticipante per passare da una visione puramente “intelligente” delle città ad una che considera tutti gli aspetti della vivibilità e della socialità dei suoi abitanti.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI ALL’OPEN CLASS

Il corso userà gli strumenti degli Studi di futuro e dell’Anticipazione per preparare dirigenti, funzionari e manager, pubblici e privati, a capire e gestire i cambiamenti in atto e le loro conseguenze sui contesti urbani anche per pianificare le città dei prossimi decenni.

Un percorso che integra formazione teorica e molti "esercizi di futuro" per un approccio strategico, non solo alla previsione, ma all'anticipazione dei cambiamenti e alla definizione di veri e propri piani d’azione.

Le città del futuro saranno in competizione in particolare su due aspetti: qualità della loro offerta culturale e capacità di attirare investimenti.

Partecipa all’open class che si terrà mercoledì 23 marzo alle ore 13 per scoprire alcuni aspetti che verranno approfonditi durante il corso e che rappresenteranno i nodi fondamentali da smarcare in ottica di città felice del futuro: mobilità e clima, invecchiamento, salute e lavoro e tanto altro!

ISCRIVITI ALL’OPEN CLASS ONLINE E GRATUITA

 

Vuoi approfondire ulteriori tematiche legate alla città? Leggi i nostri articoli:

Vuoi saperne di più anche in merito a Città Felici e Clima? Scarica la pillola di approfondimento!

 

Ti Potrebbe Piacere

giu 15.2022

Scuola Estiva di Pensiero Sistemico

 

Mentre il mondo cambia e diventa sempre più complesso, il pensiero sistemico ci aiuterà a gestire, adattare e vedere la vasta gamma di scelte che abbiamo...

apr 20.2022

I semi di futuro: vantaggi strategici

apr 13.2022

Il Risk Management Anticipante per capire i rischi sistemici