<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=483866363330218&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Analisi Causale Stratificata

by Sara Boller

L’Analisi Causale Stratificata nasce alla fine degli anni ’80 dalla scuola di pensiero di Sohail Inayatullah. Questo metodo, che affonda le radici nel post-strutturalismo, basa i suoi presupposti non tanto sul prevedere il futuro quanto sulla creazione di uno spazio in cui indagare a fondo il presente al fine di creare le giuste basi per visualizzare futuri alternativi.

Lo scopo finale non è definire il futuro, ma “liberare” i futuri: il punto fondamentale è comprendere come una determinata questione viene costruita, identificata e definita, capendo quali paradigmi sono stati privilegiati nella costruzione di determinati trend.

Il modello CLA si struttura su quattro livelli: litanie, cause sociali, visioni del mondo e miti/metafore che permettono di valutare le questioni superficiali ma anche, attraverso un percorso verticale, comprendere quali dinamiche profonde muovono i trend e gli eventi visibili. Attraverso l’analisi del presente, dei paradigmi dominanti, delle diverse prospettive e la successiva “inversione” di valori si creano quindi le basi per la visualizzazione di futuri alternativi.

 

 COME FUNZIONA

Per prima cosa il tema scelto viene esplorato nel presente compilando i quattro livelli. Si inizia dal livello delle Litanie, il livello più superficiale, in cui si indagano i trend, le idee mainstream ed il futuro ufficiale e indiscusso del tema.

Il livello successivo è il livello delle Cause sociali, che include gli elementi economici, culturali, politici e storici della realtà. A questo livello si spiegano in maniera tecnica gli eventi ed i trend.

Il terzo livello è il livello delle Visioni del mondo, dove si analizzano valori, linguaggi, strutture culturali e le assunzioni ideologiche che pongono le basi dei ragionamenti emersi nei livelli precedenti.

Infine, si esplora il quarto e ultimo livello, quello delle Metafore e dei Miti: sono i racconti profondi, gli archetipi collettivi, l’inconscio, la dimensione emotiva del problema/tema.

È importante ricordare che il metodo non predilige un particolare livello: infatti i diversi livelli non sono tra loro indipendenti, ma sono connessi da varie relazioni. Muovendoci verticalmente tra i vari livelli possiamo integrare l’analisi e la sintesi e, orizzontalmente integrare discorsi ed elementi per arricchire l’analisi. Ogni volta che si affronta un nuovo livello si deve mettere in discussione ciò che si è ottenuto in quelli precedenti.

Una volta che tutti i livelli sono stati esplorati, si riparte dal basso “rovesciando” i presupposti e i paradigmi emersi all’interno di Miti e Metafore. Questo rovesciamento dei valori che guidano il presente, crea il presupposto di partenza per l’esplorazione e l’analisi di possibili futuri alternativi.

Dal livello dei Miti e delle Metafore ci si muove poi risalendo in ordine: livello delle Visioni del Mondo, delle Cause Sociale e delle Litanie – stando sempre attenti a ritornare sui livelli precedenti.

 

QUANDO SI USA

Uno dei punti di forza dell’Analisi Causale Stratificata è la capacità di unire diversi punti di vista che si trovano a dialogare nello stesso spazio di analisi. L’approccio, basato sull’idea di co-creazione, permette di allontanarsi dai quadri di analisi “tradizionali” ed esplorare la complessità dell’argomento che si vuole indagare.

Può anche essere utilizzato per verificare che i risultati di altri esercizi di futuro siano validi in diversi contesti e in diverse prospettive, oltre ad essere utile per sviluppare futuri organizzativi desiderabili e condivisi. È importante però che la domanda inziale sia chiara e ben definita e che la facilitazione sia esperta e ben guidata.

Il metodo CLA è stato utilizzato in innumerevoli esercizi di futuro - sia come metodo singolo che all’interno di percorsi di foresight più lunghi e complessi - in organizzazioni, aziende, pubbliche amministrazioni e governi al fine di indagare il futuro di svariati temi e questioni (es: Futuro del traffico di Bangkok, Futuro dell’invecchiamento, Futuri dell’industria farmaceutica, etc.).

 

Fonti bibliografiche

Bishop, B. J., Dzidic, P. L., & Breen, L. J. (2013). Multiple level Anaysis as a Tool for Policy: An Example of the Use of Contextualism and Causal Layered Analysis. Global Journal of Community Psychology Practice, 4(2)

European Foresight Platform da Shaping Tomorrow, 2017. http://www.foresight-platform.eu/community/forlearn/how-to-do-foresight/methods/creative-methods/causal-layered-analysis-cla/

Inayatullah, S.,  Causal Layered Analysis poststructuralism as method. http://www.metafuture.org/Articles/CausalLayeredAnalysis.htm

Inayatullah, S., Causal Layered Analysis. Parigi.

Poli, R. (2019), Lavorare con il Futuro. Idee e strumenti per governare l'incertezza. Egea.

Ti Potrebbe Piacere

mag 25.2022

Letture Futuriste - seconda parte

dic 2.2021

Tre Orizzonti